Rispondi

Se vuoi commentare un articolo su questo Blog CLICCA sotto l’articolo alla voce Commenti.

Invece per mettere su un tuo articolo usa il MODULO qui sotto. Provvederò io a trasformarlo in una nuova pagina.

Insulti e minacce non verranno pubblicati. Tutto il resto sì.

3 Risposte to “Rispondi”

  1. Paolo Says:

    Così forse posso convincere anche mia zia commercialista …

    … pensieri positivi & sviluppo sostenibile:
    http://1plus1.uber.com/blogs/MAMA.html

  2. Paolo Says:

    “La conversione ecologica potrà affermarsi soltanto se apparirà socialmente desiderabile” (Alexader Langer, 1994)

    Ecco un sito dove si cerca di mettere in pratica questo principio, un po’ banale, ma utilissimo per capire kosafareadesso:
    http://www.uber.com/1plus1

    Paolo

  3. Paolo Says:

    “La conversione ecologica potrà affermarsi soltanto se apparirà socialmente desiderabile” (Alexander Langer 1994)

    Tutti ormai sanno. Langer riconosceva già negli anni ’90 che l’ecologismo ha generato provvedimenti frammentari e settoriali. In tutto il Mondo e con sempre più dettaglio si conoscono i danni del cosiddetto “benessere”. Nei paesi sviluppati quasi non si ascoltano più le litanie delle catastrofi ambientali. Decenni impiegati a scoprire, analizzare, diagnosticare e prognosticare, a dare allarmi, a proclamare, a varare leggi e convenzioni, a creare istituzioni ed agenzie per rimediare. La tutela tecnica dell’ambiente è molto migliorata nei paesi industrializzati, si sono registrati successi, alcuni ecosistemi sono stati risanati, certe specie in estinzione si sono salvate, sono anche circolati alcuni prodotti, detersivi, carburanti ed imballaggi “ecologici”…, ma sono nulla rispetto alla grande quantità dei consumi e dei comportamenti di massa. Allarmi, lamenti, manifestazioni, boicottaggi, raccolte di firme, provvedimenti hanno aiutato a diagnosticare le patologie, a studiare possibilità di guarigione, ma le terapie complessive ancora non sono state attuate. E soprattutto è tutt’altro che assicurata la volontà di guarigione della gente. Perchè l’allarme degli ecologisti non ha prodotto questa svolta?

    La domanda decisiva è: “Come può risultare desiderabile una civiltà ecologicamente sostenibile?”
    La questione non è tanto quella su cosa fare o non fare, ma come suscitare impulsi, motivazioni e comportamenti nelle persone verso efficaci alternative sociali, ecologiche, culturali. La paura della catastrofe, lo si è visto, sinora non ha generato comportamenti sufficienti ed efficaci. Altrettanto si può dire delle leggi e dei controlli. La stessa analisi scientifica non ha avuto capacità persuasiva sufficiente. Le visioni prospettate dagli ecologisti non sono risultate sufficientemente convincenti. Non si può certo dire che ci sia oggi una maggioranza di persone disposta ad impegnarsi per una concezione di benessere così sensibilmente diversa come sarebbe necessario. Nè singoli provvedimenti, nè un migliore ministero dell’ambiente, nè valutazioni di impatto ambientale più accurate, nè norme più severe sugli imballaggi o sui limiti di velocità, per quanto necessarie e sacrosante, sembrano davvero produrre la correzione di rotta.

    Forse serve una decisa rifondazione culturale per convincere la società di ciò che è eticamente desiderabile. Una politica ecologica potrà svilupparsi solo in base a rinnovate convinzioni culturali, generate con processi analoghi al marketing dei consumi, ma con finalità praticamente opposte al marketing dei consumi. Dalla politica ci si dovrebbe aspettare supporto, sostegni, incentivi al cambiamento culturale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: