Bufale strutturali

by

Trovo semplicemente agghiacciante la sequenza di follie propalate dalla stampa greca e italiana sulla bambina di Kos. La bolla di invenzioni insensate ripresa e amplificata da decine di deliranti servizi televisivi nostrani ha travolto la bimba e due madri, quella vera albanese e quella presunta italiana, e, in un momento nel quale i nostri figli (veri) vengono attaccati dal governo con tagli feroci alle proprie prospettive di istruzione, ha travolto il nostro diritto all’informazione seria, ed è servita solo, come al solito, a parlare d’altro. Marco Travaglio, attaccando la Gelmini sulla prostituzione, scriveva sabato che in Italia si può annunciare qualunque bufala nell’assoluta certezza che nessuno la smonterà. Aggiungerei che le bufale sono ormai strutturali, organiche al sistema della disinformazione, che nasconde da anni alla popolazione la devastante realtà delle condizioni materiali, e aggiungerei mentali, in cui versa il paese.
PS Rileggendo la lettera, pubblicata dal Manifesto di domenica 14 settembre, mi sono accorto di un curioso lapsus, sfuggito anche ai redattori del giornale: il citato Marco Travaglio attaccava sull’Unità di sabato 13 la ministra Carfagna, per i suoi inutili tentativi di reprimere il pubblico meretricio, e non certo la ministra Gelmini, che invece si occupa efficacemente di reprimere il pubblico insegnamento scolastico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: