Dikièlakolpa?

by

Già, di chi è? Di Beppe Grillo, di Veltroni, di Bertinotti, di Pecoraro, di Prodi, di TPS (tompadoaskioppa), di D’Alema, di chi altri accidente vi viene in mente? O è colpa nostra, di quelli che sono andati a votare, di quelli che non ci sono andati, di quelli che hanno annullato la scheda o votato scheda bianca? E’ colpa della legge elettorale, della televisione, dei giornalisti, dei telegiornali, di internet?

Per cominciare a ragionare partiamo dai fatti: nel 2006 Prodi ha vinto, ma solo per un pelo, 20mila voti su 30 o 40 milioni, maggioranza miserrima al Senato. E aveva un programma di centinaia di pagine da realizzare…

Cosa avreste fatto voi al suo posto? Io lo so cosa avrei fatto: avrei fatto un discorso chiaro chiaro, cari elettori del centrosinistra voi mi avete eletto per realizzare questo programma, io in queste condizioni il programma non lo posso realizzare, mi limito ad abrogare la legge elettorale di Kalderoli e si torna subito alle urne. Mi rivotate con delle regole degne di questo nome, mi date una maggioranza degna di questo nome in entrambi i rami del Parlamento e io mi metto al lavoro. Invece no, lui ha “accettato la sfida” e ha messo su il governo con più ministri e sottosegretari che si sia mai visto dal ’45 a oggi! Per 18 mesi ha sopportato gli sberleffi dell’opposizione che gli rimproverava di legiferare a colpi di senatori a vita, gente degnissima (Andreotti a parte) che nessuno in effetti ha eletto e che sono lì sostanzialmente solo per dare lustro pubblico alle loro importanti esistenze.

Altro problemino: Bertinotti, ma perché hai accettato di fare la maschera di cera, cioè il presidente della Camera, quando gli elettori ti volevano al governo, magari al ministero del lavoro?

E ancora: dopo aver visto folle enormi sfilare contro la guerra in tutto il mondo e anche in Italia, perché continuare con l’Afghanistan e concedere subito, senza neanche una dilazione, l’allargamento della base nato di Vicenza?

E poi tocca a TPS: caro tom, tu in casa tua potrai anche pensare e dire che “le tasse sono bellissime”, ma hai un’idea di quanti milioni di voti ci sono costate le tue imprudenti parole espresse in pubblico come ministro dell’economia?

Potrei andare avanti parecchio ma preferisco riposare un po’…

Annunci

2 Risposte to “Dikièlakolpa?”

  1. Vittorio Says:

    Dimenticavo… bella anche la mossa di portare l’età di pensione a 62 anni quando Maroni l’aveva fissata a 60!
    Vittorio

  2. Paolo Says:

    Non ho dubbi. La colpa è dei vecchi! Non dei vecchi di anagrafe, ma di idee. Si la colpa è della Casta!

    Dare colpe è anche rischioso, se non serve per andare oltre. Dare colpe è utile se serve a non ripetere gli errori! Naturalmente tutti facciamo errori. Anche i politici li possono fare. Perseverare negli errori gravi però no. No deve essere concesso, soprattutto ai leader. Quindi la colpa più grossa è dei leader sinistri/ecologisti che hanno fallito e continuano a fare i leader.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: